Le Storie di Book-à-Porter

Ci sentiamo onorati di poter aiutare le persone a raccontare le loro storie e quelle delle persone che sono importanti per loro, trasformandole in libri preziosi. Tutti i nostri progetti sono speciali e unici, così come le storie che raccontano e la relazione che instauriamo con i clienti… Abbiamo raccolto qui alcune tra le più significative.

Vuoi che la tua storia sia raccontata in questa sezione? Ricorda di scegliere questa opzione quando compili la mail di “arrivederci”, oppure scrivici raccontando la tua esperienza BàP a: bap@book-a-porter.com

La storia di Silvia

La storia di Silvia

Per festeggiare con un regalo speciale un traguardo altrettanto speciale come i 60 anni, Silvia ha scelto il libro YOU per suo padre Antonio. Insieme ad alcuni complici, in questo caso la madre, la sorella e il fratello, ha messo per iscritto la storia del padre attraverso interviste, aneddoti e riflessioni sul loro rapporto. Il risultato ha emozionato tutti:
“Non so se mi sono emozionata di più io scrivendo il libro o se si è emozionato di più lui leggendolo” – Silvia, Roma

La storia di Lara e Michele

La storia di Lara e Michele

Giunti quest’anno al giro di boa dei cinque anni di relazione e con una bimba in arrivo, Lara e Michele hanno deciso di regalarsi un’esperienza fatta di ricordi e sguardi complici grazie al libro YOU&ME.
“Stiamo insieme da cinque anni e ci siamo regalati di tutto. Ma questo libro è stato uno dei dono più preziosi che ci siamo fatti. In attesa dell’arrivo di nostra figlia, ci siamo messi a scrivere la nostra storia d’amore a quattro mani. Quello che è nato come un pensiero per lei, è diventato un dolce ripercorrere la nostra relazione. È stato fantastico” – Michele, Bergamo

La storia di Mariangeles

La storia di Mariangeles

“Per farvi capire in che momento della mia vita ho deciso di vivere l’esperienza di scrivere la mia storia con il libro ME di BàP: mi sento “più viva che mai”, che è poi il sottotitolo che ho dato al libro, ahah. Avevo bisogno di mettere tutto per iscritto, per renderlo immortale, per così dire. Allora mi sono presa del tempo per me stessa e ho iniziato a rispondere alle domande, come si chiamano… le capsule narrative! È stato come fare un giro sulle montagne russe. Lo rifarei cento volte” – Mariangeles, Madrid

La storia di Pau

La storia di Pau

Uno proposta di matrimonio lunga 64 pagine… Spoiler alert: proposta accettata.
“Volevo che fosse qualcosa di speciale. Leti è una scrittrice e quando ho scoperto BàP è stata come la manna dal cielo: ho subito pensato che non ci poteva essere un modo migliore per chiederle di sposarmi.” Pau – Barcellona

La storia dei cugini Noris

La storia dei cugini Noris

“Nostra nonna festeggia i suoi 80 anni e volevamo celebrare la sua vita con qualcosa di unico e prezioso. Allora ci siamo messi a scrivere il libro YOU. È stato come tornare bambini, un percorso piacevole tra aneddoti e storie di famiglia. All’inizio eravamo preoccupati di avere poco da scrivere, ma il questionario ha sprigionato idee che sono diventate… 200 pagine di puro affetto” famiglia Noris, Treviso

La storia di Simone

La storia di Simone

Zie complici e nipoti artisti
“La mia mamma compie 40 anni: per il suo regalo io le ho fatto un disegno bellissimo e mia zia lo ha messo in un libro. Poi mi ha fatto un sacco di domande sulla mia mamma e ha messo anche quelle nel libro. Poi quel libro glielo abbiamo regalato e la mia mamma ha detto che le abbiamo fatto il regalo più bello del mondo” – Simone, Torino

La storia di Alessandro e Lele

La storia di Alessandro e Lele

Semplicemente noi due. Perché sì.
“Nessun anniversario importante da festeggiare, nessun’occasione di mezzo: curiosando online ci siamo imbattuti in BàP e non ci abbiamo pensato due volte: la nostra storia in un libro? Subito! Poi quel “subito” è diventato un processo di mesi, ma ne è valsa la pena e ci ha aiutato a rivivere tanti momenti del nostro amore che meritano assolutamente di essere fissati nero su bianco. Questo libro è una idea geniale” – Alessandro e Lele

La storia di Lisa

La storia di Lisa

Ovvero una piccola storia, contenuta in una storia più grande, di come un’idea diventa progetto di lavoro e di vita.
“BàP è nato per tutta una serie di circostanze che forse, prima o poi… racconterò in un altro BàP 😉 Ma il primo vero BàP nasce dal desiderio di esprimere parole, pensieri ed emozioni che non trovano tempo nella vita di tutti i giorni. Nasce da domande che reclamano una risposta sincera, nasce dal desiderio di raccontarsi per capirsi. Ed è questo l’embrione di quello che è diventato “ME” – Lisa, Francoforte